Ricerca Avanzata
Visite
4511
Data aggiornamento: 2011/03/13
Domanda concisa
Come possiamo dimostrare l’esistenza dell’imam Mahdi (AJ) e la sua manifestazione attraverso il Corano?
Domanda
Come possiamo dimostrare l’esistenza dell’imam Mahdi (AJ) e la sua manifestazione attraverso il Corano?
Risposta concisa

Inizialmente è necessario prestare attenzione al fatto che il Corano comunica in modo generale e la sua spiegazione approfondita è affidata alla Sunna (gli hadìth).

Considerato ciò, si può fare riferimento a due gruppi di versetti per dimostrare l’esistenza dell’imam Mahdi (AJ) e la sua manifestazione:

1.             I versetti che citano la necessità della presenza della Prova (hujjah) di Dio tra gli esseri umani. Per esempio Iddio dice al Suo Profeta (S): “In verità tu non sei che un ammonitore, e ogni popolo ha la sua guida”[i]. Questo versetto e gli hadìth che lo interpretano confermano, in modo generale, l’esistenza e la presenza perenne di guide celesti nelle società umane.

2.             I versetti che annunciano il governo dei giusti, dei diseredati e dei credenti sulla terra. Per esempio un versetto del Corano dice: “Lo abbiamo scritto nel Zabur, dopo [averlo scritto ne] il Monito [la Torah]: «La terra sarà ereditata dai Miei servi devoti»”[ii]. In un altro versetto Iddio promette che i servi probi andranno al potere, diffonderanno la sicurezza sulla terra e faranno in modo che la religione si propaghi ovunque.

Nella Sunna è spiegato che questi hadìth  riguardano l’esistenza e la manifestazione dell’imam Mahdi (AJ).



[i] Sacro Corano 13:7.

[ii] Sacro Corano 21:105.

Risposta dettagliata

La manifestazione di un salvatore, ossia di colui che un giorno verrà e riempirà il mondo di giustizia, è accettata da tutte le religioni e denominazioni religiose, pur essendovi disaccordo su chi sarà e quali saranno le sue caratteristiche.

Lo sciita crede che il salvatore del mondo sarà l’imam Mahdi (AJ).

Poiché il Corano è basato su salde argomentazioni intrinseche e razionali, esso costituisce la miglior prova per ogni argomento scientifico e religioso.

Dobbiamo innanzitutto prestare attenzione al fatto che il Corano parla in modo generale e per la sua spiegazione, è necessario rivolgersi agli esperti di scienze coraniche, vale a dire gli infallibili Imam (A). In altre parole, il dovere e la responsabilità di chiarire i versetti del Corano sono stati affidati alle Prove divine[1].

Per rispondere a questa domanda citeremo solo alcuni versetti riguardanti l’argomento e faremo tesoro degli hadìth degli Infallibili (A) per comprenderli meglio. Al fine di dimostrare l’esistenza e la manifestazione dell’imam Mahdi (A), si può far riferimento a due gruppi di versetti:

1.             I versetti che citano la necessità della presenza della Prova (hujjah) di Dio tra gli esseri umani.

2.             I versetti che annunciano il governo dei giusti, dei diseredati e dei credenti sulla terra.

1. I versetti che citano la necessità della presenza della Prova (hujjah) di Dio tra gli esseri umani:

Dal punto di vista coranico, nel corso della storia umana, la terra non è mai stata priva di una Prova di Dio ed Egli, per ogni nazione, ha sempre scelto un individuo degno che potesse guidare gli esseri umani sulla via verso la perfezione: “In verità tu non sei che un ammonitore, e ogni popolo ha la sua guida”[2].

Perciò nelle società umane è sempre presente un ammonitore e guida scelta da Iddio. L’imam Sadiq (A) riguardo all’esegesi del versetto sopraccitato disse: “In ogni tempo è presente un imam della nostra Famiglia (A) che guida la gente verso ciò che ha portato il Messaggero di Dio (l’Islam)”[3].

Da questo versetto e hadìth si può chiaramente dedurre la necessità della presenza della Prova di Dio in qualità di guida in ogni tempo.

Un altro motivo che giustifica la necessità della presenza di un imam infallibile nella società è che il Corano ha bisogno di un esegeta e oltre all’imam infallibile nessuno conosce tutti i significati e le caratteristiche dei versetti, chiari e ambigui, del Corano. Per questo motivo, secondo un giudizio imprescindibile dell’intelletto, dopo il Messaggero (S), è necessario un imam infallibile[4].

L’imam Ridha (A) riguardo alla necessità della presenza di un imam infallibile disse: “Se per un solo batter d’occhio non ci fosse la Prova divina sulla terra, questa inghiottirebbe i suoi abitanti”[5].

Gli Imam infallibili (A) sono la fonte della pace e sicurezza dell’universo e gli intermediari della grazia divina, è attraverso loro che Iddio elargisce i suoi doni e benedizioni agli esseri umani; se la loro benedetta presenza venisse a mancare anche per solo un attimo, la terra inghiottirebbe i suoi abitanti.[6]

Riguardo a chi sia questo imam infallibile esistono numerosi hadìth che riportano essere egli il figlio dell’imam Hasan 'Askari (A), ecc[7].

2. I versetti annunzianti il governo dei giusti e dei credenti sulla terra:

La questione della manifestazione dell’imam Mahdi (AJ) è deducibile da decine di versetti del Corano. La maggior parte di essi si concentra sull’argomento dell’annuncio ai servi probi e ai diseredati che un giorno riacquisteranno ciò che è loro diritto, arriveranno al potere e stabiliranno un governo unico mondiale fondato sulla verità e la giustizia, e l’Islam trionferà su tutte le altre scuole di pensiero e le religioni. Il sacro Corano da una parte sostiene che questo annuncio era già presente in alcuni libri celesti precedenti: “Lo abbiamo scritto nel Zabur, dopo [averlo scritto ne] il Monito [la Torah]: «La terra sarà ereditata dai Miei servi devoti»”[8], e dall’altra lo attribuisce al volere divino: “Invece Noi volevamo colmare di favore quelli che erano stati oppressi, farne delle guide e degli eredi”[9]. Questi versetti annunciano la Manifestazione e nelle loro esegesi vi sono molti hadìth che lo dimostrano.

In un altro versetto Iddio considera il governo dei credenti e dei giusti come una promessa divina ai servi con fede e promette loro pace e sicurezza: “Allah ha promesso a coloro che credono e compiono il bene di farne [Suoi] vicari sulla terra, come già fu per quelli che li precedettero, di rafforzarli nella religione che Gli piacque dar loro e di trasformare in sicurezza il loro timore. Mi adoreranno senza associarMi alcunché”[10].

Gli hadìth degli Infallibili (A) riportano che questo versetto concerne l’imam Mahdi (AJ) e i suoi compagni[11].

Anche l’Attesa, che è di per sé un argomento molto vasto e dimostra l’esistenza e la manifestazione dell’imam Mahdi (AJ), è menzionata nel Corano e negli hadìth dei puri Imam (A), “Aspettate! Ché anch'io aspetterò insieme con voi”[12].

In un hadìth dell’imam Ridha (A) riguardo all’esegesi di questo versetto è riportato che l’Attesa porterà pace[13].

Conclusione:

Quello che si può dedurre dai versetti e hadìth sopraccitati è che secondo la saggezza e la grazia di Dio, nell’arco della storia, ci sono state e ci saranno sempre delle guide celesti per ammonire e dare la lieta novella alla gente, e Iddio ha reso perpetua la loro benedetta presenza sulla terra. L’imam Mahdi (AJ) in quest’epoca è la guida e l’imam degli esseri umani, e un giorno si manifesterà[14].



[1] Hadìth di Thaqalayn, Mustadrak Hakim, vol. 3, pag. 148, ed. Dar al-Ma'rifah, Beirut.

[2] Sacro Corano 13:7.

[3] Bihar al-Anwar, vol. 23, pag. 5.

[4] Banuye Esfahani Seyyede Nosrat Amin, Makhzan al-'Irfan dar Tafsir-e Qor'an, vol.

, pag. 39, esegesi del versetto 16:44.

[5] Bihar al-Anwar, vol. 23, pag. 29, in questa fonte ci sono anche altri hadìth con questo stesso significato.

[6] Nel Bihar al-Anwar, vol. 23, pag. 56 troviamo il tema della necessità della presenza perenne di una guida celeste.

[7] Cfr.: Muntakhab al-Athar; Najm al-Thaqib; Bihar al-Anwar, vol. 23; ecc.

[8] Sacro Corano 21:105.

[9] Sacro Corano 28:5.

[10] Sacro Corano 24:55.

[11] Cfr.: Farzi Mohammad Alì, Omid-e Sabz, pag. 34.

[12] Sacro Corano 11:93.

[13] Al-Mizan, pp. 393-394.

[14] Per approfondire: Rezvani Alì Asghar, Mo'udshenasi wa Pasokh be Shabahat, pp. 287-298.

Traduzione della domanda in altre lingue
Commenti
Inserisci il valore
esempio : Yourname@YourDomane.ext
Inserisci il valore
Inserisci il valore

Elenco degli argomenti

Domande a caso

Le più visitate

  • Per favore spieghi la base del pensiero sciita e le sue caratteristiche.
    21900 Teologia antica 2011/04/20
    Il sacro Corano è la base del pensiero sciita e altresì la fonte di tutte le scienze sciite.Il sacro Corano considera prove sia il significato esplicito dei versetti, sia i detti, il comportamento e l’approvazione tacita del nobile Messaggero (S), e di conseguenza ...
  • Perché nell’Islam l’apostata viene giustiziato? Ciò non è contro la libertà di pensiero?
    20154 Diritto e Precetti 2010/08/16
    L’apostasia è la manifestazione dell’abbandono della religione e generalmente ha come conseguenza l’invito degli altri a lasciare la propria religione. La punizione dell’apostata non è applicata a colui che abbandona la propria religione ma non lo manifesta agli altri, perciò il motivo di questa punizione non è ...
  • Come si può abbandonare il vizio della masturbazione?
    16446 Etica pratica 2011/08/04
    Il peccato è come una palude putrida che, più l’essere umano vi sprofonda, meno ne sente l’odore, poiché si è indebolito il suo olfatto e non si rende conto che sta affondando.Nonostante ciò, la seria decisione dell’essere umano di tornare da qualsiasi punto ...
  • Chi è il Dajjal? Spiegate chi è e gli hadìth che lo riguardano.
    14794 Teologia antica 2011/02/08
    Uno dei segni della manifestazione del Mahdi (AJ) è l’apparizione di un essere deviato e deviante definito “Dajjal”. Terminologicamente questa parola viene attribuita a ogni bugiardo. È stato descritto in modo molto strano, e poiché la maggior parte di questi hadìth, che si trovano ...
  • Qual è il significato di questo nobile versetto: “Certamente Allah s’insinua tra l’uomo e il suo cuore”?
    13016 Esegesi 2010/11/08
    Il verbo arabo “yahulu” (s’insinua) deriva dalla radice ha-waw-lam e significa frapposizione di un oggetto tra due cose. Per poter parlare di insinuazione, prima di tutto devono esserci due cose affinché una terza s’insinui tra loro; in secondo luogo le due cose devono essere vicine.
  • Perché durante il pellegrinaggio alla Mecca dobbiamo indossare l’ahram?
    11512 Filosofia del diritto e dei precetti 2012/06/06
    Il pellegrinaggio alla Mecca è ricco di segreti e segni che inducono l’essere umano a riflettere e lo guidano verso la sua natura intrinseca. Durante il pellegrinaggio è meglio prestare attenzione, passo per passo, all’aspetto esoterico ed essoterico delle azioni, infatti, da un punto di vista essoterico ...
  • Qual è il problema ad essere malikiti o hanafiti?
    11483 Teologia antica 2011/01/20
    È necessario chiarire se questo suo interesse è puramente una propensione verso lo sciismo o si basa su salde argomentazioni? Nel secondo caso, le carenze e i difetti delle altre scuole giuridiche e teologiche islamiche le saranno chiare.La differenza principale dello ...
  • Qual è la regola islamica in merito ai rapporti tra una ragazza e un ragazzo?
    10500 Diritto e Precetti 2011/05/22
    Dal punto di vista islamico la donna e l’uomo sono due esseri complementari e Iddio il Benevolo li ha creati l’uno per l’altro. Uno dei bisogni che la donna e l’uomo provano l’uno per l’altro, è quello sessuale. Tuttavia per soddisfare questa necessità, occorre rispettare le regole ...
  • Come si può curare l’invidia?
    10039 Etica teorica 2011/08/13
    L’invidia è un’inclinazione dell’animo per cui ci si sottovaluta, in seguito alla quale l’individuo desidera che un’altra persona non abbia un bene che possiede.Per guarire da quest’attitudine si consigliano le seguenti soluzioni:1.
  • È vietato festeggiare il compleanno?
    9915 Diritto e Precetti 2012/06/09
    Le feste di compleanno non rispecchiano una tradizione islamica e negli insegnamenti islamici non esistono consigli in tal senso. Noi non intendiamo condannare questa nuova tradizione, pur non approvando le tradizioni importate pedissequamente da altri, poiché siamo convinti che le tradizioni debbano essere profondamente radicate nella coscienza ...

Links