Ricerca Avanzata
Visite
4637
Data aggiornamento: 2012/04/08
Domanda concisa
Perché nel terzo versetto della sura al-Insan (L’Essere Umano, 76), “sia esso riconoscente o molto ingrato”, in merito alla riconoscenza utilizza il participio presente, mentre per la miscredenza un aggettivo d’intensità?
Domanda
Perché il terzo versetto della sura al-Insan (L’Essere Umano, 76) dice “sia esso riconoscente o molto ingrato”? E perché non dice “sia esso riconoscente o ingrato”, o “sia esso molto riconoscente o molto ingrato”, oppure “ sia esso molto riconoscente o ingrato”?
Risposta concisa

La parola shakir (riconoscente) è il participio presente della radice “shakara”, mentre kafur è la sighah mubalaghah[1] della radice “kafara”. In merito al motivo per cui, il primo è stato coniugato nel modo participio al tempo presente e per il secondo è stato utilizzato l’aggettivo d’intensità, gli esegeti affermano:

“Siccome il numero dei riconoscenti è inferiore a quello degli ingrati, per la riconoscenza è stato utilizzato solo il participio presente, mentre per l’ingratitudine l’aggettivo d’intensità”[2].

Nell’esegesi Tafsir-e Nemuneh è stato riportato: “Poiché nessuno, né con l’azione né con la lingua, è in grado di essere riconoscente a Iddio, riguardo alla “riconoscenza” è stato utilizzato il participio presente, mentre per l’“ingratitudine” l’aggettivo d’intensità. Kafur (ingrato) è sighah mubalaghah, cioè moltitudine ed estremismo; perché coloro che trascurano questa grande grazia (“gli abbiamo indicato la Retta Via”), hanno dimostrato la massima ingratitudine, giacché Iddio ha messo a loro disposizione vari mezzi di guida, e il fatto che l’essere umano li trascuri tutti e intraprenda la via sbagliata, rappresenta il massimo dell’ingratitudine.[3]

È degno di nota che il termine “kafur”, secondo Raghib Isfahani, l’autore del libro Al-Mufradat fi Gharib al-Qur'an, è utilizzato sia in caso di “ingratitudine verso i beni” che in caso di “miscredenza nel credo”.[4]

 

Questa domanda non ha una risposta dettagliata.

 


[1] Nella lingua araba, aggettivo (che può essere utilizzato anche come sostantivo) indicante un individuo che compie un’azione numerose volte o possiede una caratteristica in modo estremo; tradotto, il participio presente viene accompagnato dall’avverbio molto, estremamente o simili.

[2] Cfr.: Darwish Muhyy al-Din, I'rab al-Qur'an wa Bayanuh, vol. 10, pag. 318, Dar al-irshad, Siria, 1415 AH.

[3] Naser Makarem Shirazi, Tafsir-e Nemuneh, vol. 25, pag. 338, Dar al-kutub al-islamiyyah, Teheran, 1995.

[4] Husayn ibn Muhammad Raghib Isfahani, Al-Mufradat fi Gharib al-Qur'an, pag. 714, Dar al-'ilm al-dar al-shamiyyah, Damasco, Beirut, 1412 AH.

 

Traduzione della domanda in altre lingue
Commenti
Numero di commenti 0
Inserisci il valore
esempio : Yourname@YourDomane.ext
Inserisci il valore
Inserisci il valore

Elenco degli argomenti

Domande a caso

  • C’è differenza tra saggezza e sapienza?
    9709 Esegesi
    Significato letterale: Hikmah (saggezza) significa parlare o comportarsi concordemente alla verità, arrivare alla verità attraverso la sapienza, l’intelletto o ciò che informi l’essere umano della verità. 'Ilm (sapienza) significa sapere, comprendere la realtà di una cosa, conoscenza e consapevolezza.Saggezza e sapienza nel Corano
  • Considerando che il kathir al-shakk deve ignorare il proprio dubbio, quest’ultimo può essere di qualsiasi tipo?
    4671 Diritto e Precetti
    Secondo la regola "la shakk li-kathir al-shakk" (niente dubbio per chi dubita troppo), il kathir al-shakk (chi dubita molto) non deve prestare attenzione ai propri dubbi. Secondo l'opinione della maggior parte dei giurisperiti islamici, questa regola non riguarda solo la preghiera ma comprende anche i suoi ...
  • Quali sono i tipi di svelamenti mistici?
    4799 Gnosi pratica
    Attraverso la manifestazione delle luci divine nel cuore e nelle facoltà sensitive interiori ed esteriori, all’essere umano si aprono le porte degli svelamenti (mukashifah) e delle contemplazioni mistiche. Secondo l’entità della manifestazione di queste luci e proporzionatamente a quanto il cuore e i sensi ne usufruiscano, incominciano ...
  • Che cos’è il mondo zar?
    5906 Teologia antica
    Il mondo zar o misaq è il tempo, l’epoca, l’ambiente e il mondo prima di questo nel quale Dio, il Sublime, ha fatto fuoriuscire tutti gli esseri umani, provenienti dal lombo di Adamo (A), sottoforma di minuscoli granelli e dopo avervi instillato le anime, ha stabilito un ...
  • Come si può guidare un individuo irreligioso?
    4266 Etica pratica
    Questa domanda non ha una risposta concisa; selezionate la risposta dettagliata. ...
  • Giacché Iddio non può essere visto, qual è il significato del termine “la­mahjubun” nella sura al-Mutaffifin?
    4806 Esegesi
    L’utilizzo del termine hijab non è necessariamente legato al suo significato materiale[1], poiché tenendo presente le argomentazioni razionali e scritturali, non possiamo considerare Iddio materiale. Pertanto l’impiego del termine hijab nel nobile versetto in questione, non ha una valenza materiale, così come pure in ...
  • Il Profeta dell’Islam (S) paragonò una bella donna proveniente da una famiglia reproba a una pianta cresciuta in un immondezzaio. Che cosa intendeva quel Nobile (S) con questo paragone?
    4921 Studio delle Tradizioni
    Con questo hadìth non s’intende che è vietato o sconsigliato sposarsi con persone cresciute in ambienti corrotti, bensì enfatizza che per contrarre un matrimonio, non bisogna infatuarsi solamente della bellezza estetica e a causa di un innamoramento superficiale trascurare gli aspetti religiosi, etici, del comportamento, ecc. dell’altra persona, ...
  • In quali casi è permesso mentire?
    13572 Etica pratica
    Secondo gli insegnamenti islamici la sincerità e la lotta contro la menzogna sono molto importanti; infatti, in molti casi, la menzogna è considerata peggiore dell’alcol. Nonostante ciò ogni qualvolta evitare di mentire causi un danno maggiore della bassezza del mentire, come l’omicidio di una persona innocente, l’attacco nemico ...
  • Qual è il significato di unicità di Dio nella creazione?
    6751 پروردگار. نامها و ویژگی ها
    Per unicità nella creazione s’intende che nel mondo del creato non esiste alcun creatore a parte Iddio il Sublime. Le creature contingenti, i loro esiti e azioni, nonché l’essere umano e tutte le invenzioni e scoperte, in realtà e senza esagerazione, sono creature di Dio. Tutto ciò ...

Le più visitate

  • Qual è la regola islamica in merito ai rapporti tra una ragazza e un ragazzo?
    36083 Diritto e Precetti
    Dal punto di vista islamico la donna e l’uomo sono due esseri complementari e Iddio il Benevolo li ha creati l’uno per l’altro. Uno dei bisogni che la donna e l’uomo provano l’uno per l’altro, è quello sessuale. Tuttavia per soddisfare questa necessità, occorre rispettare le regole ...
  • Come si può abbandonare il vizio della masturbazione?
    30751 Etica pratica
    Il peccato è come una palude putrida che, più l’essere umano vi sprofonda, meno ne sente l’odore, poiché si è indebolito il suo olfatto e non si rende conto che sta affondando.Nonostante ciò, la seria decisione dell’essere umano di tornare da qualsiasi punto ...
  • Perché nell’Islam l’apostata viene giustiziato? Ciò non è contro la libertà di pensiero?
    27296 Diritto e Precetti
    L’apostasia è la manifestazione dell’abbandono della religione e generalmente ha come conseguenza l’invito degli altri a lasciare la propria religione. La punizione dell’apostata non è applicata a colui che abbandona la propria religione ma non lo manifesta agli altri, perciò il motivo di questa punizione non è ...
  • Qual è la norma riguardante il radere la barba e la depilazione dei peli del corpo?
    26299 Etica
    È considerato vietato radere la barba, con una lama o un rasoio elettrico, solamente nel caso che gli altri dicano che uno non possiede più la barba.Anche radere una parte della barba (come spiegato sopra) equivale al raderla tutta
  • Chi è il Dajjal? Spiegate chi è e gli hadìth che lo riguardano.
    25185 Teologia antica
    Uno dei segni della manifestazione del Mahdi (AJ) è l’apparizione di un essere deviato e deviante definito “Dajjal”. Terminologicamente questa parola viene attribuita a ogni bugiardo. È stato descritto in modo molto strano, e poiché la maggior parte di questi hadìth, che si trovano ...
  • Per favore spieghi la base del pensiero sciita e le sue caratteristiche.
    25159 Teologia antica
    Il sacro Corano è la base del pensiero sciita e altresì la fonte di tutte le scienze sciite.Il sacro Corano considera prove sia il significato esplicito dei versetti, sia i detti, il comportamento e l’approvazione tacita del nobile Messaggero (S), e di conseguenza ...
  • È vietato festeggiare il compleanno?
    18897 Diritto e Precetti
    Le feste di compleanno non rispecchiano una tradizione islamica e negli insegnamenti islamici non esistono consigli in tal senso. Noi non intendiamo condannare questa nuova tradizione, pur non approvando le tradizioni importate pedissequamente da altri, poiché siamo convinti che le tradizioni debbano essere profondamente radicate nella coscienza ...
  • Qual è la norma che regola la depilazione femminile delle sopracciglia? E di fronte al marito?
    16831 Diritto e Precetti
    L'atto di depilare le sopracciglia per le donne, di per sé, non presenta problemi. Nell'Islam è considerato meritorio truccarsi per il marito e una donna che trascuri il trucco e l'abbellirsi per il marito, è biasimata. Pertanto i giurisperiti sciiti, nonostante incitino le donne a rispettare tale ...
  • Qual è il significato di questo nobile versetto: “Certamente Allah s’insinua tra l’uomo e il suo cuore”?
    16792 Esegesi
    Il verbo arabo “yahulu” (s’insinua) deriva dalla radice ha-waw-lam e significa frapposizione di un oggetto tra due cose. Per poter parlare di insinuazione, prima di tutto devono esserci due cose affinché una terza s’insinui tra loro; in secondo luogo le due cose devono essere vicine.
  • Qual è il problema ad essere malikiti o hanafiti?
    16663 Teologia antica
    È necessario chiarire se questo suo interesse è puramente una propensione verso lo sciismo o si basa su salde argomentazioni? Nel secondo caso, le carenze e i difetti delle altre scuole giuridiche e teologiche islamiche le saranno chiare.La differenza principale dello ...