Ricerca Avanzata
Visite
5601
Data aggiornamento: 2013/08/26
Domanda concisa
Perché i musulmani (sciiti), nonostante siano monoteisti, si prosternano sulla pietra e verso la Ka'ba?
Domanda
Perché i musulmani (sciiti), nonostante siano monoteisti, si prosternano sulla pietra e verso la Ka'ba?
Risposta concisa

Perché voi vi prosternate sulla pietra o verso la Ka'ba? So che siete monoteisti e che la vostra prosternazione è per Dio, ma perché su una cosa? I buddisti e i politeisti non fanno forse lo stesso?

 

Risposta dettagliata

I musulmani (sciiti) sono monoteisti e si prosternano solo al cospetto dell’unico Dio e solamente per Lui. Però secondo l’Islam una prosternazione effettuata durante un’adorazione come la preghiera, presenta delle condizioni che devono essere rispettate. Tra di queste vi è quella che l’essere umano durante la prosternazione sia rivolto verso la qiblah (la Ka'ba) e che la fronte sia appoggiata sulla terra o su qualcosa che derivi o sorga da essa; questo non significa prosternarsi per una pietra o per la Ka'ba. Tra la prosternazione su una pietra e quella per la pietra esiste una differenza sostanziale, ed è ovvio che ciò che è vietato, è la prosternazione per la pietra e non sulla pietra. La prosternazione di noi musulmani è sulla pietra e verso la qiblah (Ka’ba); mentre i politeisti si prosternano per la pietra o altre cose! Questo concetto è importante e bisogna considerare che esiste una notevole differenza tra il prosternarsi di un musulmano e quello di un politeista.

 

 

 

 

Risposta dettagliata:

 

Come avete detto i musulmani (sciiti) sono monoteisti e si prosternano solo dinanzi all’unico Dio e solamente per Lui. Però secondo l’Islam una prosternazione compiuta durante un’adorazione come la preghiera, possiede delle condizioni che vanno rispettate. Certamente è ovvio che queste condizioni e regole non sono state imposte invano.

 

Tra queste condizioni vi è quella di essere rivolti verso la qiblah (la Ka'ba) come è stato riportato nel libro che spiega le questioni pratiche:

 

“La Ka’ba che si trova nella santa città della Mecca è la qiblah e bisogna recitare la preghiera rivolti verso di essa; però se un individuo si trova lontano ed è in una posizione che si possa dire sia rivolto verso la Mecca, ciò sarà sufficiente. Allo stesso modo le altre azioni che devono essere compiute verso la Mecca come la macellazione degli animali”.[1]

 

Un'altra di queste condizioni è che l’orante, durante la prosternazione, appoggi la fronte sulla terra o qualcosa che derivi o sorga da essa; nel libro che spiega le questioni pratiche troviamo che:

 

“Bisogna prosternarsi sulla terra o le cose non commestibili che crescono da essa come il legno e le foglie degli alberi. La prosternazione sulle cose commestibili o indossabili non è corretta. Anche la prosternazione sui minerali come l’oro, l’argento, l’agata e il turchese è invalida, tuttavia non costituisce problema sulle rocce come il marmo e quelle nere.”[2]

 

Per questo motivo gli sciiti credono che durante la prosternazione debbano appoggiare la fronte su una pietra ottenuta da terra pura e pulita. Il rispetto di queste condizioni non significa assolutamente prosternarsi per la pietra o la Ka'ba. La prosternazione per la pietra è quello che facevano i politeisti: è considerata idolatria ed è vietata. La prosternazione di noi musulmani è sulla pietra e verso la qiblah (la Ka'ba). Non c’è differenza tra ciò e quello che fanno i buddisti e i politeisti? Coloro che si prosternano di fronte a idoli, oggetti di pietra e legno, ecc., la considerano una delle condizioni per adorare Dio o considerano quegli oggetti come Dio?! Questo concetto è importante e bisogna prendere atto che esiste una notevole differenza tra la prosternazione di un musulmano e quella di un politeista.


 

[1]Tudhih al-Masa'il (con le note dell’imam Khomeini), vol. 1, pag. 431, questione 776.

[2]Ivi, pag. 585, questione 1076.

 

Traduzione della domanda in altre lingue
Commenti
Numero di commenti 0
Inserisci il valore
esempio : Yourname@YourDomane.ext
Inserisci il valore
Inserisci il valore

Elenco degli argomenti

Domande a caso

  • La locuzione “medico itinerante con la sua medicina”, che l’imam Alì (A) utilizza per descrivere il Profeta (S), che cosa significa?
    5136 Studio delle Tradizioni
    L’imam Alì (A), nel paragonare il Profeta dell’Islam (S) a un medico che con la sua medicina va alla disperata ricerca di coloro che hanno bisogno di curare il proprio spirito, descrive la missione di quel Nobile di curare lo spirito e l’anima degli esseri umani, ed ...
  • Potete spiegare la commemorazione di Arba'in per l’imam Husayn (A)?
    4309 اربعین
    Riguardo alla cerimonia di Arba'in, ciò che è stato riportato nella nostra cultura religiosa, è di commemorare il quarantesimo giorno dopo il martirio del Signore dei Martiri (A), corrispondente al ventesimo giorno del mese di Safar. L’imam Hasan al-Askari (A) in un hadìth elenca cinque segni del ...
  • Esiste una du'a per sconfiggere la pigrizia?
    4705 Etica pratica
    La pigrizia è una delle attitudini vietate dagli insegnamenti divini; gli Imam (A) cercavano rifugio presso Dio da questo attributo biasimevole. Ecco alcune delle du'a trasmesse dagli Imam (A) per sconfiggere la pigrizia: Mas'adah figlio di Sadaqah racconta: «All’imam Sadiq (A) chiesi una du'a da rivolgere a ...
  • Come si può vedere in sogno il Messaggero di Dio?
    6894 Etica pratica
    Il libro Mafatih al-Jinan riporta delle suppliche ed istruzioni da seguire per vedere in sogno i Devoti di Dio. È necessario però sapere che recitare tali suppliche non è sufficiente per vedere in sogno queste nobili persone: cioè non è detto che chiunque le reciti, vedrà poi ...
  • Si può sperare di essere salvati dal castigo del Giorno della Resurrezione?
    6037 معاد و قیامت
    Ciò che si deduce dagli insegnamenti religiosi è che la speranza nella misericordia divina e il timore per il castigo del Giorno della Resurrezione sono due caratteristiche importanti che si completano l’un l’altra e devono essere presenti in quantità simile nel credente. L’essere umano credente, con l’adempimento ...
  • Secondo il Corano e gli hadìth, quali atti annullano le azioni probe e lodevoli?
    4475 Etica pratica
    Nel Corano e negli hadìth, credere in Dio e allontanarsi dalla miscredenza e dall’apostasia, sono considerate le condizioni fondamentali, affinché le buone azioni siano accettate. Senza di queste, nessuna buona azione è accettata.Ciò di cui discuteremo nella risposta dettagliata, sono le cause che ...
  • Quale Imam (A) recitava personalmente la du'a del Faraj?
    4567 انتظار فرج
    Il termine faraj nel lessico arabo significa liberarsi dalla tristezza e dall’afflizione e risolvere le difficoltà[1]; nei libri di hadìth ove sono stati riportati du'a e atti da compiere per ottenere il faraj e risolvere le difficoltà, è stato considerato questo significato del vocabolario.
  • Volevo sapere come viene calcolato al giorno d’oggi un nokhod d’oro, ossia a quanti grammi di oro corrisponde?
    4174 مقادیر شرعی(درهم، دینار، نخود و ...)
    Se il numero dei giorni mestruali di una donna viene diviso in tre parti e l’uomo intrattiene un rapporto sessuale vaginale con la moglie durante la prima parte, per precauzione obbligatoria deve donare diciotto nokhod d’oro ai poveri; se il rapporto avviene nella seconda parte, nove nokhod ...
  • Perché l’uomo non può indossare l’oro?
    13876 Filosofia del diritto e dei precetti
    Questa domanda non ha una risposta concisa; selezionate la risposta dettagliata. ...
  • Che cos’è la morte? È possibile posticiparla?
    4386 Teologia antica
    Dal punto di vista della filosofia islamica morte significa che l’anima umana abbandona il controllo del corpo e si separa da esso. Questa opinione deriva dai versetti e dagli hadìth che non considerano la morte annullamento e nulla.Nelle fonti islamiche, si definisce la morte con vari termini, tutti hanno ...

Le più visitate

  • Come si può abbandonare il vizio della masturbazione?
    27650 Etica pratica
    Il peccato è come una palude putrida che, più l’essere umano vi sprofonda, meno ne sente l’odore, poiché si è indebolito il suo olfatto e non si rende conto che sta affondando.Nonostante ciò, la seria decisione dell’essere umano di tornare da qualsiasi punto ...
  • Qual è la regola islamica in merito ai rapporti tra una ragazza e un ragazzo?
    26377 Diritto e Precetti
    Dal punto di vista islamico la donna e l’uomo sono due esseri complementari e Iddio il Benevolo li ha creati l’uno per l’altro. Uno dei bisogni che la donna e l’uomo provano l’uno per l’altro, è quello sessuale. Tuttavia per soddisfare questa necessità, occorre rispettare le regole ...
  • Perché nell’Islam l’apostata viene giustiziato? Ciò non è contro la libertà di pensiero?
    26028 Diritto e Precetti
    L’apostasia è la manifestazione dell’abbandono della religione e generalmente ha come conseguenza l’invito degli altri a lasciare la propria religione. La punizione dell’apostata non è applicata a colui che abbandona la propria religione ma non lo manifesta agli altri, perciò il motivo di questa punizione non è ...
  • Per favore spieghi la base del pensiero sciita e le sue caratteristiche.
    24194 Teologia antica
    Il sacro Corano è la base del pensiero sciita e altresì la fonte di tutte le scienze sciite.Il sacro Corano considera prove sia il significato esplicito dei versetti, sia i detti, il comportamento e l’approvazione tacita del nobile Messaggero (S), e di conseguenza ...
  • Chi è il Dajjal? Spiegate chi è e gli hadìth che lo riguardano.
    23160 Teologia antica
    Uno dei segni della manifestazione del Mahdi (AJ) è l’apparizione di un essere deviato e deviante definito “Dajjal”. Terminologicamente questa parola viene attribuita a ogni bugiardo. È stato descritto in modo molto strano, e poiché la maggior parte di questi hadìth, che si trovano ...
  • Qual è la norma riguardante il radere la barba e la depilazione dei peli del corpo?
    21795 Etica
    È considerato vietato radere la barba, con una lama o un rasoio elettrico, solamente nel caso che gli altri dicano che uno non possiede più la barba.Anche radere una parte della barba (come spiegato sopra) equivale al raderla tutta
  • È vietato festeggiare il compleanno?
    17002 Diritto e Precetti
    Le feste di compleanno non rispecchiano una tradizione islamica e negli insegnamenti islamici non esistono consigli in tal senso. Noi non intendiamo condannare questa nuova tradizione, pur non approvando le tradizioni importate pedissequamente da altri, poiché siamo convinti che le tradizioni debbano essere profondamente radicate nella coscienza ...
  • Qual è il significato di questo nobile versetto: “Certamente Allah s’insinua tra l’uomo e il suo cuore”?
    15722 Esegesi
    Il verbo arabo “yahulu” (s’insinua) deriva dalla radice ha-waw-lam e significa frapposizione di un oggetto tra due cose. Per poter parlare di insinuazione, prima di tutto devono esserci due cose affinché una terza s’insinui tra loro; in secondo luogo le due cose devono essere vicine.
  • Qual è il problema ad essere malikiti o hanafiti?
    15493 Teologia antica
    È necessario chiarire se questo suo interesse è puramente una propensione verso lo sciismo o si basa su salde argomentazioni? Nel secondo caso, le carenze e i difetti delle altre scuole giuridiche e teologiche islamiche le saranno chiare.La differenza principale dello ...
  • Vi sono versetti del Corano o du'a per aver successo e aumentare il rendimento nello studio?
    14275 Etica pratica
    Lo studio consiste nell’osservare una cosa con precisione e attenzione per capire e ottenere informazioni. Perciò ogni lettura priva di queste caratteristiche non è considerata “studiare”. È ovvio che lo studio, come ogni altra azione, richiede il rispetto di certe condizioni tramite cui ottenere un rendimento utile ...